Il bisogno dei pensieri felici…

14/02/2014

Nuovo esperimento. Vediamo se così funziona il meccanismo…

La settimana è stata ricca. E quando dico ricca non lo dico così per dire. È stata proprio fitta fitta di cose e pensieri e cambiamenti e cose nuove da gestire.
Dicono che non sempre i cambiamenti siano un male. Io penso che dipenda dai punti di vista. In ogni cosa c’è qualcosa di buono e qualcosa di meno buono. Io sto cercando di vedere un po’ di buono in tutto questo.
Resta comunque una settimana ricca di cose, e io oggi che è venerdì – non so quando pubblicherò questo post – mi sento esausta. Anzi, esausta è dire poco.
Ho una lista di cose da fare e che devo fare e una lista di cose da fare che VORREI fare e non so se ne avrò il tempo.

17/02/2014

Non ce la facciamo… ho già accennato al fatto che sono giorni caotici e pieni pieni fitti fitti di cose da fare?

Ecco,  la prima news è lavorativa. Mi hanno spostato di ufficio, e ora sono al piano inferiore. In amministrazione. Teoricamente faccio tutto ciò che facevo prima, solo meno comodamente, e con delle “aggiunte random” di richieste da parte di chi devo supportare in quanto “membro di una squadra”. Dove, l’essere squadra è una che dice e io che in genere faccio… ma va bene anche questo, non mi lamento. Infondo tante altre persone si accontenterebbero di molto peggio.
Diciamo che al piano inferiore ci sono delle dinamiche nuove. Diverse. Che in parte mi interessano e in parte mi distraggono.
Sicuramente un plus è il bagno.
Dividere un bagno unico con 3-4 uomini, 2 dei quali vivono praticamente in ufficio… non è un gusto esagerato. E non sto parlando delle tavolette alzate… anche se devo dire che sono fastidiose anche quelle.

Un’altra news, più che altro una fissa a cui mi sono arresa, è che…sì… ho ceduto ai Wild Unknown.
Mannaccia a me! Complice un po’ l’attesa condivisa con Giulia, i post sui vari blog e su Facebook, sul sito, e sul Tumblrblrlrblrrr, infine ho ceduto.

Che ci si può fare?
Sono affatturati! Io lo continuo a ripetere. Una volta che li si incontra, pazienza se ti piacciono o no, ti entrano in testa, non so neanche come, e ogni altra carta, ogni altra cosa, diventa improvvisamente un po’ meno…direi quasi meno divinatoria.
I disegni in sé sono anche belli, soprattutto perché sono semplici. Non hanno ghirigori particolari, e infondo questo è uno stile. Il fatto che a livello divinatorio siano così diversi da ciò a cui si è così abituati (l’Eremita per esempio è una tartaruga con un guscio enorme e una candela sulla sommità) subito mi ha tenuto “buona”. Poi mi ha incuriosito! E incuriosito ancora.
E infine mi sono arresa, dopo una brutta giornata, l’ansia che mi prendeva lo stomaco e la depressione galoppante… avevo bisogno di un pensiero felice. E mi sono regalata un pensiero felice.

La “sfiga” è che i pensieri felici sono arrivati  anche poi … e tutti assieme! E per altro, manco miei! No, beh, erano miei, ma potevo tenerli a bada ancora un po’…invece… è tutta colpa di Daniele. E di San Valentino. E del nostro anniversario. E del corso Cosmesi Naturale della Sobra.
Mannaccia la mannaccia. Il mio portafoglio piange. Chissà che Febbraio finisca in fretta!!

Sì… diciamo che mi sto lasciando “ammorbare” dalla fissa EcoBio per non pensare all’attesa dei Wild Unknown… USPS e il forum di Ebay mi han fatto salire l’ansia. Quindi ho deciso di buttarmi su ciò che posso fare da me… il problema è che anche YouTube non è amico del mio portafoglio. E neanche Aroma-zone. Tra Carlitadolce (non riesco ancora a realizzare che mi sono iscritta al canale di una Beauty Guru, io che di truccarmi proprio non ho passione) e i consigli del corso e delle altre “spignattatrici” (gergo dell’ambiente…sappiatelo! -.-‘) sto temporeggiando da qualche giorno per fare un ordine di forniture iniziali.

La fregatura è che il burro cacao, gli scrubsssss, il balsamo labbra e le creme gambe/piedi sono state fenomenali! Mai avuto gambe più belle e idratate e senza arrossamenti, bruciori, pruriti e magagne varie. Anche il dover rimettere le creme. Nulla! Meraviglioso!
Ho le labbra che sono un gusto da baciare (cit.) e le gambe moooorbide.
Se avevo ancora qualche remore… l’ho persa questo week end!!! XD

N.B. foto esemplificativa. Così capirete la mia nuova fissa COSA mi potrebbe portare a fare

Mi sono detta “mi faccio arrivare il catalogo e POI penserò se ordinare”… per darmi più tempo e ingannarmi (per modo di dire)… ma la verità è che mi conosco. E ho già fatto una lista di cose da prendere on line, cose da prendere dai cinesi – fidati fornitori di bilancine – e una lista di cose da prendere tra Billa ed erboristeria.

Sono da ricovero!!
Mi sa che mi rimarrà appena appena il tempo di dormire se va avanti così… tanti progettini, tanti libri, tante gite, tanto movimento… e tanta stanchezza che già so mi toglierà la grinta di fare, o la grinta farà aumentare la mia stanchezza…mah! Restate sintonizzati! XD

Ma infondo… ne vale la pena! Non voglio che tutto quello che faccio, ora, sia sopravvivere alle mie otto ore. Voglio poter dire che faccio di più, che faccio qualcosa anche per me. Che mi regalo qualcosa che riesca a darmi quella soddisfazione personale che nessuno può regalarmi se non io stessa.

Quindi…. Evviva le fisse! Evviva le passioni! Meglio del piattume e del grigiore. Sempre detto io.
Meglio provare qualcosa, anche se è rabbia, piuttosto che non provare assolutamente niente… mantiene viva la nostra fiamma!

E ora vediamo se riesco a pubblicare…

Annunci

Un pensiero su “Il bisogno dei pensieri felici…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...