Vacanzissime…. pure troppo!

thumb_IMG_0649_1024 thumb_IMG_7180_1024 thumb_IMG_7184_1024 thumb_IMG_7188_1024 thumb_IMG_7217_1024 thumb_IMG_7233_1024 thumb_IMG_7263_1024 thumb_IMG_7285_1024 thumb_IMG_7326_1024

Passo tanto di quel tempo a convincermi di cosa è importante veramente, di cosa lo era per me in passato e a ricordarmi cosa mi piaceva fare e ciò che non faccio più che e a volte basta una sola serata per ricordarmi che continuo a far finta di non vedere la cosa più ovvia, e innegabile, e che posso risolvere solo cambiando completamente la mia vita.

Come una perfezionista che sistema tutto nel dettaglio, tutto in linea, tutto apposto, ma poi passando dal micro al macro… vede che anche se nel dettaglio è perfetto, nel complesso tutto risulta ancora più storto.
Ed è tutto perfettamente storto.

SBANG!
Il bello della realtà è che non c’è rischio di sbagliarsi; le cose (belle o brutte) sono così e ti arrivano in faccia senza tante cerimonie come una secchiata di acqua gelida.

Sono giù di morale questa sera.
E non posso neanche dare la colpa alle AdM, né allo stress per il lavoro, né all’impossibilità di fare le cose, né a nient’altro.
Innegabile, la realtà questa sera mi si è presentata davanti.
E l’ultimo cerchio da chiudere, il più difficile… un cerchio che mi illudevo di non dover per forza chiudere tutto sommato… no, va veramente chiuso.

Ne ho bisogno. E adesso mi ricordo perché.
Perché posso convincermi finché voglio, ma dentro di me so che sto facendo finta di non vedere ciò che dovrei…
Sono un’ipocrita.
Sono un’illusa.
Sono tremendamente insicura.
E finché le cose stanno così non risolverò il mio problema, e non chiuderò quel dannato cerchio.

Ed è un cerchio che devo chiudere, dentro di me.
Forse prima di andare più in profondità devo prima sistemare qualcosa più in superficie.
Forse così recupererò qualcosa, di me. 

A parte questo sfogo, le mie vacanze proseguano beatamente.
Nel relax e nella tranquillità… troppa tranquillità. Ho iniziato a domandarmi “Ma perché è un problema?”. Ma stasera mi sono ricordata che essere asociali va bene a piccole dosi.
Ho bisogno di sentire altre storie, di vedere facce nuove, di girare, di fare, di parlare… anzi, di sentir parlare, visto che io di mio sembra non abbia molto da raccontare…

Passo tanto tempo a convincermi di cosa è importante veramente, dimenticandomi che c’è qualcosa che faccio finta di non vedere… e sono tante le volte in cui cerco di chiudere questo cerchio.. proviamoci una volta in più.
Chissà che le cose vadano meglio questo giro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...