Quando la strategia affianca il contenuto

La scorsa settimana abbiamo parlato di quanto sia importante la bontà del contenuto, di come è importante strutturarlo e perché è l’utilità di ciò che scriviamo sia il vero motivo per cui ci leggono i nostri utenti.
Un buon contenuto affiancato da una strategia diventa un potente strumento di marketing (content marketing), e sviluppandolo sapientemente possiamo a dare al nostro blog uno slancio per raggiungere i nostri obiettivi.

REGOLARITÀ’

Se il nostro blog è appena nato la prima tattica da seguire è sempre quella della costanza. Pubblicare con regolarità contenuti di interesse ci lancerà nella nuova avventura, avremo modo di farci conoscere e dimostrarci affidabili ed una fonte aggiornata e dinamica di notizie, ed inoltre ci faremo notare da Google.

OBIETTIVI

Attuare una strategia di marketing inizia proprio con la stesura del post. Dobbiamo quindi tenere a mente dove vogliamo arrivare. Delineeremo in partenza a chi si rivolgiamo con il nostro post, qual è il lettore ideale, e perché questo lettore dovrebbe trovare il nostro contenuto interessante.

Così possiamo capire come dirigere l’interesse ed il coinvolgimento generato verso ciò che vogliamo: una subscription al blog, alla pagina Facebook, l’acquisto di un oggetto che produciamo o di cui parliamo che rientra in un programma di affiliazione, il passaparola eccetera.

SEO

Una regola d’oro quando si scrive per il web e si vuole migliorare il proprio posizionamento è scrivere nell’ottica SEO, quindi inserendo le keywords che potrebbero essere usate dal lettore ideale per cercare il contenuto su Google all’interno del titolo, della descrizione delle foto, nel corpo dell’articolo – più volte. In questo modo il nostro contenuto una volta pubblicato verrà trovato più facilmente dai motori di ricerca che lo metteranno nei primi posti dei risultati proposti agli utenti ed avremo così una maggiore visibilità (=maggior traffico).

APPEAL

Anche se scrivere nell’ottica SEO è una tattica utile per aumentare il traffico ricorda che l’utente così come arriva, se ne va se non sei in grado nelle prime cose che vede (titolo, testo, immagini, grafica) di catturare il suo interesse.
Qui gioca molto il fattore grafico ed estetico del tuo blog e soprattutto la scelta del titolo dei post – che sono al 90% ciò che attira l’attenzione dell’utente.
Ma anche la bontà del contenuto proposto e la sua utilità per l’utente paga e fa restare l’utente.

TREND E EVERGREEN

Nella strategia di contenuto per il blog è anche importante decidere come suddividere gli argomenti da trattare; è importante dimostrarsi aggiornati e reattivi alle tendenze della rete in modo da sfruttare il trend del momento per catturare tutti gli utenti interessati al tema e che possano digitare le keywords con più frequenza (e quindi aumentare il traffico del blog se hai un buon posizionamento SEO) ma è anche importante alternare questi post a quelli che vengono chiamati “evergreen“, che sono argomenti di interesse del lettore tipo del tuo blog o relative a tematiche che in passato hai affrontato e che hanno suscitato interesse. Possiamo anche riprendere e “rinfrescare” post di archivio o aggiornare dopo anni qualcosa di cui si era parlato tempo fa (e che magari l’utente aveva dimenticato).

A MISURA SOCIAL

Fatto tutto questo si passa all’adattamento del contenuto per i vari social nel quale andremo a condividere il contenuto.
Mettere un immagine in evidenza del post che contenga una citazione o il titolo del post è utile per catturare l’attenzione sfruttando il fattore visivo e ci è utile ad esempio per veicolare un coinvolgimento tramite Instagram o Pinterest.
Ogni canale ha i suoi metodi per catturare l’attenzione e portare il lettore a cliccare sul link e quando scriviamo il contenuto è importante anche pensare a dove andremo a dire che parliamo di qualcosa di interessante ed invitare le persone a leggere il post.

SHARING

Naturalmente è vitale condividere il post sui socialnetwork e viceversa.
Ormai ad oggi non ha veramente senso scrivere su un blog e non integrarlo con dei pulsanti di condivisione o non condividere sui social il blog o il singolo post.
Inserendo anche a metà del post i pulsanti di condivisione e chiedendo apertamente agli utenti di condividere si innesca il meccanismo del passaparola, un potentissimo alleato per farvi conoscere anche da chi non riuscireste a toccare con altre iniziative marketing.
So che può sembrare troppo “intrusivo” inserire i pulsanti social nel bel mezzo del vostro discorso, ma a dire la verità è una scelta vincente, perché – soprattutto da cellulare – le persone se fin lì le hai coinvolte e convinte col tuo contenuto condivideranno, anche senza finire il testo del post e leggere fino in fondo, perchè fin lì gli stai piacendo.
Quante volte è capitato anche a voi di non leggere un post fino alla fine ma di condividerlo, perché l’autore vi piace?
Io sì, l’ho fatto e non c’è niente di male ad ammetterlo perché l’autore l’aveva calcolato in partenza.

Quindi fatto questo… VIA!

Lancia il tuo post nell’etere e fallo conoscere a tutti!
Ricorda che siamo sempre bombardati da mille messaggi diversi: devi trovare il modo di distinguerti e catturare l’attenzione di chi legge!

01795adc-24d7-4d12-8378-9d9acc2656fb

ULTIMO MA NON ULTIMO…

Se hai messo in piedi tutto questo palco strategico una cosa importante che dovrai fare è misurare quello che fai!

Google Analitycs, Semrush, Statistiche, Insightsmonitora i tuoi risultati, guarda se sta funzionando o no quello che stai facendo – senza farti venire l’ansia – e vedrai che i risultati ti daranno sempre delle informazioni utili per correggere la tua rotta o continuare a gonfie vele per la tua strada.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...